Fra Elia degli Apostoli di Dio a Castel Goffredo

L’Associazione “Angelo Custode” di recente costituzione, con sede in via dei Toscani 109 a Curtatone, che si propone di animare iniziative di carattere culturale e spirituale in senso ampio, inaugura le proprie attività invitando tutti coloro che sono interessati ad un incontro con il carismatico fra Elia degli Apostoli di Dio. L’appuntamento è per mercoledì 2 Ottobre alle ore 21 presso l’Auditorium del Credito Padano di Castelgoffredo, in via Giotto 2. Introduce e modera l’incontro don Marco Belladelli, assistente nazionale UCFI (farmacisti Cattolici Italiani) e incaricato dalla Chiesa di accompagnare fra Elia nella sua missione.

Fra Elia è un religioso stigmatizzato che in obbedienza alla Chiesa dedica la sua vita all’accoglienza e all’evangelizzazione di tutti coloro che ricorrono a lui. Attraverso esperienze umanamente e razionalmente inspiegabili e altrettanto abbondantemente testimoniate e documentate, vissute fin nei primi anni dell’infanzia, fra Elia ha gradualmente e progressivamente preso coscienza di essere stato scelto da Dio per compiere nel corso della sua vita una missione speciale a favore della Chiesa e del mondo, in questo tempo particolarmente segnato dalla secolarizzazione. Con umiltà e semplicità incontra indistintamente tutti gli uomini e le donne del nostro tempo per annunciare loro la gioia del Vangelo, donando loro la pace del Signore Gesù risorto ed invitandoli a vivere da veri figli di Dio. Oltre alle stigmate, che lo hanno “marchiato a sangue” per essere segno autentico e testimone credibile della viva presenza del Signore Gesù in mezzo a noi e del suo amore misericordioso per tutta l’umanità, fra Elia ha ricevuto altri doni, quali le apparizioni di personaggi celesti, le visioni a distanza nello spazio e nel tempo, l’osmogenesi, cioè la diffusine di profumi particolari, la lettura dei cuori e delle coscienze, la bilocazione, la forza per intercedere a favore della guarigione fisica e/o spirituale delle persone e per liberare da qualsiasi legame e compromesso con il maligno e soprattutto uno sguardo che penetra la profondità delle anime per muoverle e indurle alla conversione. Tutti doni che egli esercita gratuitamente, senza fare differenza di persona e per il bene della Chiesa.

Dal 2003 vive a Calvi dell’Umbria (in provincia di Terni) presso l’antico convento francescano, recentemente restaurato dopo molti anni di abbandono, con la Fraternità maschile e femminile che in questi anni si è raccolta attorno a lui, dove ogni ultimo Sabato e Domenica del mese riceve i pellegrini da tutto il mondo (per informazioni vedi il sito www.apostolididio.it). Egli infatti si definisce “pellegrino nel mondo e per il mondo”. Un personaggio che merita di essere conosciuto e incontrato.